martedi 19 aprile > sabato 23 aprile – h 23.00

Trond Reinholdtsen (N)

Ø – Episodes 1>7

installazione operistica e film, prima italiana

Ø è la serie di opere prodotte dal geniale compositore norvegese Trond Reinholdtsen nella sua abitazione, situata in un remoto villaggio del nord, e trasformata in una Bayreuth in miniatura. In occasione di Live Arts Week Reinholdtsen rievocherà questa singolare esperienza proiettando 7 film, presentati quotidianamente a mezzanotte, in un nuovo scenario creato per gli spazi di MAMbo, dove lui stesso presenterà Ø con una nuova lecture/performance. Negli ultimi sei anni, il progetto The Norwegian Opra ha assorbito una parte sostanziale delle energie di Reinholdtsen, che ha trasformato il suo spazio di vita in un organismo dove tutti gli elementi dell’istituzione operistica sono stati ricreati nella loro essenza funzionale. Questo luogo ha visto la creazione di diverse opere d’arte totale, in cui il compositore ha svolto il ruolo di direttore, scenografo, prima voce, chef, bigliettaio, ufficio stampa, rappresentante sindacale, etc. Nel ciclo di Ø, gradualmente, episodio dopo episodio, la casa/teatro si è trasformata completamente in una grandiosa scenografia, una labirintica installazione dove poter seguire un’enigmatica traiettoria e gli esperimenti di arte e politica di questo guerrigliero della teoria estetica che ha scelto di vivere in apparente totale isolamento dal Sistema.

foto-Trond-Reinholdtsen-venerdi_

Trond Reinholdtsen, artista e musicista norvegese di formazione classica, dal 2002 inizia ad interessarsi di linguaggi multidisciplinari, adottando strategie concettuali. Si occupa di semantica, sviluppando una linea di ricerca critica sui generi e le istituzioni della musica contemporanea. Mescola la forma conferenza al documentario e alla performance, riunendo in questo originale modus operandi il suo profondo interesse per la narrativa, le strutture matematiche e la propaganda comunista, cercando così di schivare le colorature emotive, virtuosistiche e di musicalità che contraddistinguono spesso il mondo compositivo che il novecento ha tramandato. Le opere di Reinholdtsen, un misto di fantascienza distopica ed esistenzialismo, rappresentano un ritorno stralunato alle grandi ur-narrazioni, le genesi cosmogoniche e i miti dell’individuazione. Le sue opere Orpheus, The Apocalypse, Utopias e Narcissus rappresentano in questo senso una sarcastica risposta alla pedante gentrificazione operata dalle alte gerarchie dalla musica contemporanea. Il coinvolgimento di non specialisti garantisce su questa traccia la costante sensazione di stare sull’orlo del disastro e del caos. Dopo la produzione finale di Narcissus nel 2013, in cui il protagonista principale annega nel fango egotico dell’autoriflessione, l’istituzione della The Norwegian Opra si è trasferita in una nuova casa nella campagna svedese. Qui riparte dalla cantina con una nuova serie di opere dal titolo Ø, sospese tra lo zero e l’infinito.
www.thenorwegianopra.no